"rascel

«Io prendo manciate di parole e le lancio in aria; sembrano coriandoli, ma alla fine vanno a posto come le tessere di un mosaico».
(Renato Rascel)

martedì 16 dicembre 2014

che gioia arriva Natale! XV

 Natale 2014!
...9 giorni a Natale! 



Cosa c'è oggi, 16 dicembre, nel nostro calendario d'Avvento?

C'è la letterina a Gesù Bambino. 
Quella con le promesse e le richieste di piccole cose, desiderate e non richieste o richieste e non ottenute.
L'avete senz'altro scritta anche voi, forse l'avete indirizzata a Babbo Natale come ora fanno ancora  i bambini. Oppure il destinatario erano "i miei cari genitori" come io e le mie sorelle scrivevamo sulla busta. La mettevamo sotto il piatto del babbo sulla tavola imbandita per la festa. Ne mettevamo tre (noi eravamo appunto tre) sistemate da mia madre in modo da non far traballare molto il coperto e così prima di incominciare mio padre dava sfoggio delle sue capacità recitative. Le leggeva con una voce molto emozionata che cercava di correggere con un po' d'ironia. Noi aspettavamo che finisse perchè ci aspettavamo la strenna da lui e speravamo anche da parte di altri commensali generosi.
Questo era il momento più emozionante del Natale. 
I doni ce li portava la Befana, ma era un'altra cosa!

Molto diversa della mia è questa strana letterina a Gesù Bambino, è una famosa canzone del Piccolo Coro dell'Antoniano del quarto Zecchino d'oro del 1962. E' la richiesta di un bimbo al Bambino Gesù di fargli ricrescere i denti che sono caduti creandogli qualche disagio che lo rendono infelice. 



Fammi crescere i denti davanti
G. Pittari - F. Rossi - Cantata da Andrea Nicolai
Natale è ancor lontano,
O mio Bambin Gesù;
Ma già ti chiedo un dono
Un dono e nulla più…

Fammi crescere i denti davanti
Te ne prego, Bambino Gesù
Sono due ma mi sembrano tanti,
Son caduti e non crescono più.

Quando gioco insieme ai compagni
Ridon sempre mi fanno “cucù”!
Io mi arrabbio e non posso dir niente
Perché so che mi burlan di più…

Fammi crescere i denti davanti
Te ne prego Bambino Gesù:
Sono due ma mi sembrano tanti,
Son caduti e non crescono più.

Quando parlo e dico l’«esse»,
Sbaglio e fischio, sbaglio e fischio,
Poi m’intoppo e mi confondo :
Non riesco più a parlar…
Fammi crescere i denti davanti
Te ne prego, Bambino Gesù:
Questo dono ti chiedo soltanto
E i capricci io non farò più!

Orchestra
Fammi crescere i denti davanti
Te ne prego, Bambino Gesù:
Sono due ma mi sembrano tanti,
Son caduti e non crescono più…
Quando parlo e dico l’«esse»,
Sbaglio e fischio, sbaglio e fischio;
Poi m’intoppo e mi confondo;
Non riesco più a parlar…

Fammi crescere i denti davanti
Te ne prego , Bambino Gesù:
Questo dono ti chiedo soltanto
E i caprici io non farò più!

Non farò più!
Sì! Non farò più!
Sì! Sì! Non farò più!
Non farò più…!


6 commenti:

  1. Good morning sweet Cle,
    I am so thrilled that Christmas day {and eve, specially] is finally so close!
    I hope that your preparations are already going on and I wish you a comforting and nice week my dear friend.

    bacci tanti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uuuh! I have been so busy, you can guess!
      A very very merry Xmas ,my dear Aida!

      Elimina
  2. Auguri per un sereno Natale e per un delizioso nuovo inizio.
    ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, uno splendido Natale anche a te!

      Elimina
  3. Risposte
    1. A great and Holy Christmas to you my dear Anita!
      ^______+

      Elimina

Ciao, grazie per essere arrivati qui tra le mie "Reveries".
La mia curiosità di conoscervi è grande, se vi va, lasciate qui un commento.
... e se non avete un blog, postate come anonimo, ma lasciate il vostro nome, mi piace vedervi come persone